• Homepage
  • Homepage
  • Homepage
  • Homepage

Nel cuore di Venezia
dove arte, cultura e sacralità si fondono insieme

La Scuola Grande di san Rocco è una Confraternita di laici fondata nel 1478. La profonda venerazione popolare nei confronti di san Rocco, la cui reliquia era già in possesso della Confraternita sin dal 1485, contribuì alla sua forte crescita fino a divenire la più ricca Scuola della città.

Fu allora che si decise di edificare la nuova imponente sede monumentale chiamando poi il Tintoretto a dipingervi il suo più famoso ciclo pittorico con episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento. Essa è l’unica delle antiche Scuole Grandi ad essere sopravvissuta alla caduta della Repubblica.

È un luogo eccezionale dove oltre 60 dipinti sono conservati nella loro collocazione originaria in un edificio che dalla sua costruzione non ha quasi subito modifiche.

Oggi il sodalizio è ancora attivo e persegue ancora gli antichi compiti caritativi, oltre a curare il suo notevolissimo patrimonio artistico.

News

Informazioni

Orari e ingressi

  • Scuola Grande 09.30 – 17.30. La biglietteria chiude alle 17.00. Chiusura Capodanno e Natale.
  • Chiesa 09.30 – 17.30. A Capodanno, Pasqua e Natale 9.30 – 12.30.
  • L’offerta per l’ingresso è considerata oblazione destinata al restauro e alla conservazione del patrimonio artistico della Scuola e della Chiesa, nonché alle attività varie di beneficenza. Pagamento in contanti, bancomat o con carta di credito.
    Leggi di più
  • Come raggiungerci

Focus

  • Homepage
  • Homepage
  • Homepage
  • Homepage
  • Homepage

Tra gli Scopi statutari principali della Scuola vi è la cura dei suoi insigni monumenti e delle opere d’arte conservate.

Grazie anche ad un importante finanziamento della maison Jaeger Le Coultre, nel 2016 il Sodalizio ha deciso di restaurare tutto il grandioso portale di accesso alla Sala Capitolare.

Si è così proceduto alla radicale pulizia dei bellissimi bassorilievi marmorei dei basamenti delle colonne, delle colonne stesse e di tutte formelle del sottarco del portale di accesso alla grande Sala procedendo poi al restauro dei dipinti e dei telamoni del “tamburo” ed degli affreschi della cupola sovrastante. Con l’occasione sono stati ripuliti anche i due grandi oculi del tamburo con la manutenzione delle relative inferriate e vetrate. Inoltre si è proceduto alla installazione di un moderno impianto di illuminazione a tecnologia “led” che permette di godere appieno della bellezza di tutta questa parte terminale molto importante dello scalone principale.

Si è trattato di una grande opera realizzata molto rapidamente: 120 giorni in tutto! Il lavoro è stato fatto in stretta collaborazione con la Sovrintendenza che si ringrazia per l’impegno e la grande collaborazione.

Benefattori

Jaeger_logo